Ricerca a testo integrale

Inizio navigazione principale

Fine navigazione principale


Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

  • Pagina iniziale

Fine navigatore



L'UFCOM

Ufficio federale delle comunicazioni

L'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) si occupa delle questioni relative alle telecomunicazioni, alla radiodiffusione e ai servizi postali. In questi ambiti l'UFCOM assume compiti di regolamentazione e di sovranità nazionale, in particolare allo scopo di garantire la qualità del servizio universale e del servizio pubblico. L'Ufficio prepara le decisioni del Governo svizzero (Consiglio federale), del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) e della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom). Esso svolge altresì un'importante attività all'estero.

UFCOM Online - le prestazioni online dell'UFCOM

Lo sportello virtuale UFCOM Online propone una serie di prodotti e prestazioni.

Attualità

Nel 2013, la Posta Svizzera SA ha garantito alla popolazione la possibilità di aprire e tenere un conto corrente nonché di effettuare versamenti, pagamenti e trasferimenti. La Posta offre prestazioni nel settore del traffico dei pagamenti in conformità ai requisiti legali e soddisfa le esigenze stabilite dal Consiglio federale in materia di accessibilità. Questo è quanto emerge dall'esame del rapporto annuale concernente l'adempimento del mandato di servizio universale in materia di pagamenti, presentato dalla Posta per la prima volta all'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), autorità di vigilanza in questo settore in virtù della nuova legislazione sulle poste.

Gli operatori di telefonia mobile non hanno incontrato particolari difficoltà nello scambio di frequenze della rete di telefonia mobile. Come da programma, i lavori si sono svolti di notte tra il 21 luglio e il 16 agosto. I preparativi, realizzati congiuntamente da Swisscom, Orange e Sunrise con il supporto dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), hanno permesso di limitare le interferenze a episodi di breve durata nelle fasce orarie di minor utilizzo.

La statistica sulla radiotelevisione realizzata dall'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) si basa sulla relazione che ogni anno le emittenti radiotelevisive svizzere titolari di una concessione rilasciata dalla Confederazione o le cui spese d'esercizio annue superano i 200'000 franchi sono tenute a presentare.

L'UFCOM sta conducendo un'indagine conoscitiva nei Cantoni e tra le cerchie interessati riguardo alla richiesta inoltrata da Radio 32 AG per il trasferimento economico della propria concessione.

La Billag resta l'ufficio di riscossione dei canoni di ricezione radiotelevisiva sino all'entrata in vigore di un nuovo sistema, sul quale il Parlamento deve ancora pronunciarsi. Non appena fissate le modalità del nuovo canone radiotelevisivo sarà indetto un bando pubblico per il mandato di riscossione.

Rapporto annuale 2013 (30.06.2014)
Il rapporto annuale 2013 illustra i progetti dell’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) legati a Internet: le prime tappe dell’adattamento del quadro legale per la gestione dei domini .ch e .swiss, le attività a livello internazionale nell’ambito della governance di Internet, come pure la preparazione del dossier che è servito a ridefinire l’offerta editoriale online della SSR. Durante l’anno in esame l’UFCOM ha partecipato a un gruppo di lavoro sull’analisi della migrazione dei programmi radiofonici dalle frequenze analogiche OUC alle frequenze digitali DAB+. Il 2013 è stato anche un anno di cambiamenti a livello interno. Diverse partenze e il decesso di un suo membro hanno segnato l’insediamento di un nuovo team di direzione.


Fine zona contenuto



http://www.bakom.admin.ch/index.html?lang=it