Insieme lungo il cammino della società digitale

In questo 2022 l'UFCOM festeggia i suoi 30 anni, e la ComCom i suoi 25. Un quarto di secolo di stretta collaborazione per mettere a disposizione di tutti servizi di telecomunicazione di qualità.

Le tecnologie si sono evolute, ma le priorità rimangono le stesse: dare accesso al sapere e facilitare la comunicazione della società, fra privati o imprese, ovunque nel mondo. La domanda di capacità di trasmissione di dati non fa che aumentare.

All'inizio della liberalizzazione del mercato, il servizio universale comprendeva soprattutto la telefonia fissa e le cabine telefoniche pubbliche e, solo nel 2008, è stato aggiunto l'accesso a Internet a 600 kbit/s. Nel 2021 si è passati a 10 Mbit/s, ponendo la Svizzera in testa alla graduatoria europea.

Un intervento parlamentare esige ora che si passi a 80 Mbit/s. La ComCom segue attentamente gli sviluppi tecnologici e si accerta, tramite i suoi interventi, di anticipare l'evoluzione delle abitudini di consumo, sostenendo la realizzazione di infrastrutture efficienti tanto sul piano della sicurezza e della disponibilità quanto da un punto di vista energetico. Cosciente del suo ruolo limitato di regolatore ex-post, la ComCom intende mettere l'esperienza dei suoi membri al servizio dello sviluppo di una società digitale inclusiva. È particolarmente attenta alla resilienza delle reti, alla sicurezza dei dati e alla protezione della sfera privata.

Siamo convinti che il lavoro della ComCom e dell'UFCOM assumerà sempre più importanza nel rendere più fluide e sicure le comunicazioni lungo il cammino della società digitale dei Gigabit, Terabit e oltre.

*

Adrienne Corboud Fumagalli, Presidente della Commissione federale delle comunicazioni ComCom

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/l-ufcom/informazioni-dell-ufcom/ufcom-infomailing/infomailing-57/lufcom-celebra-il-suo-30-anniversario/insieme-lungo-il-cammino-della-societa-digitale.html