Commissione di esperti sul servizio postale universale

Il mandato di servizio universale della Posta deve essere modernizzato. Entro il 2030, l’offerta odierna sarà obsoleta sia per la popolazione che per le imprese. È quanto conclude il rapporto finale sul servizio universale del futuro presentato dalla Commissione di esperti sul servizio postale universale il 24 febbraio 2022 a Berna. È in gioco il finanziamento del servizio universale. Ecco perché a livello politico occorre una decisione di principio tempestiva in merito al suo ulteriore sviluppo.

Anche in futuro il servizio universale nel settore dei servizi postali e del traffico dei pagamenti dovrebbe fornire un importante contributo alla coesione sociale e regionale. Un mandato statale per il servizio universale rimane quindi giustificato per garantire un accesso affidabile ai servizi logistici, di comunicazione e di pagamento in tutte le regioni della Svizzera.

Ultima modifica 24.02.2022

Inizio pagina

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/posta-stampa/commissione_di_esperti_sul_servizio_postale_universale.html