In evidenza

Votazione sull'iniziativa per la soppressione del canone radiotelevisivo

Radio locali e TV regionali che ottengono una quota del canone

Votazione sull'iniziativa per la soppressione del canone radiotelevisivo

Depositata a fine 2015, l'iniziativa popolare "Sì all'abolizione del canone radiotelevisivo" (abolizione del canone Billag)" chiede alla Confederazione di sopprimere il canone di ricezione per la radiotelevisione e di smettere di sovvenzionare i canali radiotelevisivi. Il Consiglio federale raccomanda di respingere il progetto poiché compromette la pluralità della stampa e delle opinioni in Svizzera, è quanto ha sottolineato la presidente della Confederazione Doris Leuthard davanti alla stampa l'11 dicembre 2017.

Nuovo canone dal 2019: un franco al giorno

La nouvelle redevance de radio-télévision dès 2019

Nuovo canone dal 2019: un franco al giorno

Dal 1° gennaio 2019 il canone radiotelevisivo sarà riscosso presso le economie domestiche e le imprese. Il nuovo canone indipendente dall'apparecchio rimpiazza l'attuale canone di ricezione che terminerà a fine 2018. Il canone radiotelevisivo ammonta a 365 franchi all'anno per ogni economia domestica, mentre un'impresa con una cifra d'affari annua di oltre 500'000 franchi paga tra i 365 e i 35'590 franchi all'anno, a seconda della propria cifra d'affari.

Revisione parziale della Legge sulle telecomunicazioni (LTC)

*

Revisione parziale della Legge sulle telecomunicazioni (LTC)

Il 6 settembre 2017 il Consiglio federale ha adottato il messaggio sulla revisione parziale della legge sulle telecomunicazioni (LTC). Il disegno è attualmente al vaglio del Parlamento. Negli ultimi anni le telecomunicazioni hanno conosciuto uno sviluppo particolarmente folgorante. La revisione di legge mira a tenere conto di questa evoluzione.

L'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) è responsabile delle telecomunicazioni, dei media e del settore postale e della società dell'informazione in Svizzera e garantisce un'infrastruttura di comunicazione stabile e all'avanguardia. L'Ufficio prepara le decisioni del Governo svizzero (Consiglio federale), del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) e della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom). Esso svolge altresì un'importante attività all'estero.


*

UFCOM Infomailing 46

Edizione del 18.12.2017: Introduzione del canone radiotelevisivo: l'ultima fattura della Billag - L'umanità al centro della digitalizzazione - Immissione in commercio degli apparecchi radio: gli effetti delle nuove regole - L'UFCOM strizza l'occhio alle ingegnere - Coesistenza pacifica tra gli impianti eolici e le tratte in ponte radio - Dietro le quinte di Radio Chico

Nessun servizio pubblico di qualità senza canone radio-tv

Nessun servizio pubblico di qualità senza canone radio-tv

Il Consiglio federale raccomanda al Parlamento di respingere l'iniziativa popolare federale "Sì all'abolizione del canone radiotelevisivo (Abolizione del canone Billag)". Nella seduta del 19 ottobre 2016 ha sottoposto il relativo messaggio al Parlamento.

La radio si trasferische su DAB+

Più del 60 per cento ascolta la radio in digitale

In Svizzera la radio digitale continua a suscitare grande interesse: su impulso del DAB+ l'ascolto dei programmi radiofonici in digitale ha raggiunto il 61 per cento. Il motivo principale di questo sviluppo è che il DAB+ diventa sempre più popolare nella Svizzera tedesca. In occasione del 9° Atelier Radiophonique Romand, il gruppo di lavoro DigiMig ha presentato i risultati più recenti.

Adeguamento del sistema di riscossione

L'ultima fattura della Billag 2018: Inviata prima, esigibile prima

Indipendentemente dall'iniziativa No-Billag la Billag termina il proprio lavoro alla fine del 2018. Per poter terminare il suo compito entro il 31 dicembre 2018, il Consiglio federale ha deciso che nel 2018 la Billag invii le fatture un mese prima rispetto a quanto fatto finora e che queste diventino esigibili già 30 giorni dopo. Tutte le fatture sono emesse per il periodo di fatturazione fino al 31 dicembre 2018. Tali canoni sono dovuti anche con un'accettazione dell'iniziativa No-Billag.

Twitter

Comunicati stampa

Tutti

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Accesso rapido

Altri siti dell'UFCOM



https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/home.html