Adeguamento delle regole riguardanti la pubblicazione dei dati di registrazione del dominio .ch

La revisione dell'ordinanza sui domini Internet (ODIn), che è entrata in vigore il 1° gennaio 2021, introduce, a tutela della vita privata, un importante adeguamento alle regole di pubblicazione dei dati di registrazione del dominio .ch. I dati personali riguardanti i titolari dei nomi di dominio .ch, tra cui il nome e l'indirizzo, non sono più pubblicati tramite il servizio RDDS (ex WHOIS) messo a disposizione dal gestore del registro SWITCH. Questi dati sono accessibili unicamente a persone che possono dimostrare in modo credibile di avere un interesse legittimo preponderante.

Con l’evoluzione delle legislazioni in materia di protezione dei dati (revisione della LPD svizzera, RGPD europeo, legge californiana), le idee e le aspettative concernenti RDDS (WHOIS) sono chiaramente evolute verso un divieto di principio di pubblicare qualsiasi dato personale concernente i titolari dei nomi di dominio. Di conseguenza la Svizzera ha adottato le regole riguardanti la pubblicazione dei dati di registrazione dei nomi di dominio .ch dal 1° gennaio 2021. Segue così l’esempio dell'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), che ha intrapreso un'ampia riforma del servizio RDDS (WHOIS) per i domini Internet generici (gTLD), e di una maggioranza dei Paesi europei che si sono adeguati al regolamento europeo generale sulla protezione dei dati (RGPD) per il loro dominio Internet di primo livello nazionale (ccTLD).

Concretamente, qualsiasi pubblicazione di dati personali relativi a titolari di nomi di dominio (nome e indirizzo postale del titolare del nome di dominio in questione, nonché nome e indirizzo postale del responsabile tecnico) tramite il servizio RDDS (WHOIS), è vietata. Unicamente le persone che dimostrano in modo credibile di avere un interesse legittimo preponderante possono avere accesso a questi dati personali tramite un servizio d'informazione specializzato gestito dal gestore del registro SWITCH. L'accesso a questo servizio è gratuito; i costi per la sua realizzazione e gestione sono coperti a livello globale con un leggero aumento del prezzo all'ingrosso incassato dal gestore del registro a partire dal 1° gennaio 2021 per ogni registrazione o rinnovo di un nome di dominio .ch. Il gestore del registro è d'altronde autorizzato ad allestire delle procedure di accesso specifiche e semplificate in particolare per le autorità di perseguimento penale e altre autorità pubbliche.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Internet del gestore del registro SWITCH:

https://www.switch.ch/stories/Greater-privacy-and-protection-against-cybercrime/

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/digitale-e-internet/internet/nomi-di-dominio-internet/i-nomi-di-dominio-internet-ch/veroffentlichung-registrierungsdaten-domains-ch.html