Cosa fare?

Avete appena ricevuto la vostra fattura telefonica e siete sorpresi del suo importo? Alla voce "servizi a valore aggiunto" vedete che sono stati fatturati costi per servizi SMS/MMS? L'importo fatturato per un servizio SMS/MMS è più elevato di quanto supposto o non sapevate nemmeno di aver attivato un servizio SMS/MMS?

  1. Informate rapidamente il vostro operatore di telefonia mobile e chiedetegli chi è il titolare del numero breve del servizio SMS/MMS in questione o consultate la lista dei titolari di numeri brevi pubblicata dagli operatori di telefonia mobile.

  2. Potete contestare presso il vostro operatore di telefonia mobile l'importo che vi è stato fatturato per un servizio SMS/MMS. Comunicateglielo per iscritto. Versate entro i termini stabiliti soltanto l'importo che considerate effettivo. In questo caso, l'operatore non può né bloccare il collegamento né disdirlo fino alla risoluzione della questione. Può però bloccare l'accesso ai servizi a valore aggiunto.

  3. Rivolgetevi all'organo di conciliazione per il settore delle telecomunicazioni (ombudscom). Se non riuscite ad accordarvi con il vostro operatore o il titolare del numero breve, l'ombudscom può assistervi nel risolvere la questione senza ricorrere alle vie legali. Affinché l'ombudscom possa intervenire, deve esser stato intrapreso un tentativo di conciliazione.

  4. Informate, nel modo più dettagliato e completo possibile, l'UFCOM o le autorità competenti (ad es. la Segreteria di Stato dell'economia SECO in caso di pratiche d'affari sleali, o le autorità di perseguimento penale in caso di sospetto di azioni di rilevanza penale come la truffa).

  5. Inoltre, potete avviare una procedura civile o penale nei confronti del titolare del numero. In questo caso è consigliabile ricorrere alla consulenza di un avvocato o di un servizio giuridico con esperienza nel settore.
https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/telecomunicazione/informazioni-pratiche/sms-e-mms-che-costano-di-piu/cosa-fare.html