Servizio universale nel settore del traffico dei pagamenti

Un servizio universale nel settore del traffico dei pagamenti deve essere garantito sull'intero territorio. Tutti i gruppi della popolazione devono poter accedere in modo adeguato alle prestazioni di versamento, pagamento e trasferimento in tutte le regioni del Paese. L'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) vigila affinché il servizio universale sia fornito in modo conforme alle prescrizioni legali. A tal fine la Posta gli consegna una volta all'anno un rapporto relativo all'adempimento del mandato di servizio universale.

La Posta è tenuta per legge ad assicurare in tutto il Paese un servizio universale nel settore del traffico dei pagamenti.

Art. 32 della legge sulle poste

L'esecuzione di questo mandato spetta a PostFinance.

Le prestazioni nel settore del traffico dei pagamenti ossia i versamenti, i pagamenti e i trasferimenti devono essere accessibili in modo adeguato a tutti i gruppi della popolazione in tutte le regioni del Paese. La Posta deve organizzare l'accesso ai servizi sopracitati in base alle esigenze della popolazione. Per le persone disabili, deve garantire l'accesso al traffico elettronico dei pagamenti. A condizione di rispettare tali esigenze, la Posta gode di un margine di manovra per quanto riguarda la messa a disposizione dei servizi di pagamento che a tal fine sono concepiti in modo tecnologicamente neutrale.

Il servizio universale, disciplinato dal Consiglio federale, comprende almeno l'offerta, destinata alle persone fisiche e giuridiche con domicilio, sede o stabile organizzazione in Svizzera, delle seguenti prestazioni erogate a livello nazionale nel settore del traffico dei pagamenti in franchi svizzeri:

  • apertura e la tenuta di un conto per il traffico dei pagamenti
  • trasferimento dal proprio conto al conto di un terzo
  • versamento di contanti sul proprio conto
  • prelievo di contanti dal proprio conto
  • trasferimento di contanti sul conto di un terzo

Art. 43 dell'ordinanza sulle poste

L'accesso alle prestazioni nel settore del traffico dei pagamenti è adeguato se il 90 per cento della popolazione residente permanente può accedere nell'arco di 30 minuti, a piedi o con i mezzi pubblici, a un ufficio postale per effettuare un trasferimento di contanti sul conto di un terzo, un versamento di contanti sul proprio conto o un prelievo di contanti dal proprio conto postale.

Art. 44 dell'ordinanza sulle poste

Vigilanza

L'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) garantisce la vigilanza sui servizi di pagamento inerenti il servizio universale. Assicura che il servizio universale sia fornito e controlla in particolare che siano rispettate le prescrizioni relative all'accesso alle operazioni in contanti e l'accesso senza ostacoli al traffico elettronico dei pagamenti per i disabili.

La Posta presenta periodicamente al Consiglio federale un rapporto sul rispetto dell'obbligo di fornire il servizio universale.

Art. 33 della legge sulle poste

Art. 64 dell'ordinanza sulle poste

Deve tra l'altro render conto dei reclami riguardanti i servizi di pagamento che rientrano nelle prestazioni del servizio universale.

Parallelamente, la Posta presenta un rapporto sul rispetto delle prescrizioni legate all'accessibilità ai servizi di pagamento in contanti.

Art. 32 della legge sulle poste

Art. 54 dell'ordinanza sulle poste

Il rapporto annuale della Posta deve essere presentato all'UFCOM entro il 31 marzo.

Adempimento annuale del mandato di servizio universale

Ogni anno a fine marzo, la Posta consegna all'UFCOM un rapporto sull'adempimento del mandato di servizio universale dell'anno precedente. L'UFCOM esamina le informazioni e i dati trasmessi dalla Posta e determina se questa ha adempiuto il mandato di servizio universale nel settore del traffico dei pagamenti conformemente alle relative esigenze legali.

Adempimento nel 2017

Ultima modifica 13.05.2016

Inizio pagina

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/posta-stampa/servizio-universale-nel-settore-del-traffico-dei-pagamenti.html