Valutazione

L'evoluzione del mercato nel settore dei servizi postali e di pagamento richiede un dibattito pubblico sul futuro del servizio universale

Da quando il Consiglio federale ha valutato la legge nel gennaio 2017, la digitalizzazione ha fortemente trasformato il contesto tecnologico e le esigenze dei clienti nel settore dei servizi postali e di pagamento. L'UFCOM ha quindi analizzato gli sviluppi e le tendenze attuali nel settore del servizio universale, rivolgendo una particolare attenzione all’impatto sulla situazione finanziaria.

L'analisi della situazione e delle tendenze si basa sui dati di mercato relativi alla Svizzera e a determinati Paesi di riferimento, nonché sulla letteratura specializzata più recente e sulle valutazioni degli esperti. L'UFCOM ha inoltre commissionato un'indagine rappresentativa presso la popolazione e le imprese. Il sondaggio fornisce informazioni sul futuro utilizzo delle prestazioni del servizio universale e sull'accettazione di possibili misure volte a stabilizzare la situazione finanziaria.

Il valore del monopolio sulle lettere è in costante diminuzione a causa del calo dei volumi di invio. Per contro il settore dei pacchi si trova in piena espansione e vi regna una concorrenza relativamente intensa, saranno pertanto necessari degli investimenti per far fronte a questa situazione. PostFinance, molto redditizia in passato, dovrebbe registrare ulteriori risultati in calo dovuti al difficile contesto dei tassi d'interesse. Attualmente la Posta è ancora in grado di fornire il servizio universale in modo autonomo, ma se le condizioni generali rimangono invariate, a partire dal 2025 il finanziamento potrebbe essere messo a repentaglio.

Per stabilizzare la situazione finanziaria potrebbero essere adottate diverse misure sul piano dei ricavi e dei costi. Ad esempio, il finanziamento potrebbe essere garantito tramite un nuovo orientamento del mandato di servizio universale, aumenti di prezzo, lo sviluppo di nuovi settori di attività o una compensazione esterna per i costi del servizio universale.

L'UFCOM conclude che è urgentemente necessario un dibattito pubblico sull'evoluzione del servizio universale. Innanzitutto, raccomanda l'intervento di una commissione di esperti indipendente e una verifica esterna delle prospettive finanziarie della Posta.

Rapporto sul servizio universale postale futuro (PDF, 1 MB, 22.01.2021)Disponibile solo in tedesco o francese. La versione italiana sarà pubblicato fra poco.


L'UFCOM ha commissionato uno studio rappresentativo sulle attuali abitudini di fruizione dei servizi postali e del traffico dei pagamenti e sulle esigenze che si delineano in questo settore. I risultati del sondaggio rappresentano un'ulteriore base per la discussione sull'assetto e la portata del servizio universale postale e confluiscono anche nelle riflessioni del Gruppo di lavoro sul servizio universale postale, istituito dalla presidente della Confederazione Doris Leuthard ad agosto 2017.


Il servizio universale nei settori dei servizi postali e del traffico dei pagamenti è garantito e la concorrenza è stabile. Sono queste le conclusioni a cui è giunto il Consiglio federale nel suo rapporto di valutazione sulla legislazione postale dell'11 gennaio 2017. Nella maggioranza dei casi i fondamenti legali si sono dimostrati validi, tuttavia alcuni adeguamenti puntuali sarebbero opportuni.


Il Consiglio federale intende mantenere il monopolio ancora vigente nel settore della posta-lettere. Nel seguente rapporto di valutazione, il Consiglio federale constata che le esperienze maturate finora in Svizzera e in Europa e le trasformazioni in atto nel traffico della posta-lettere si oppongono a una completa liberalizzazione del mercato.

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/posta-stampa/valutazione.html