Contributi ai costi di diffusione via DAB+ sostenuti dalle emittenti locali - regionali

Obiettivo: sostenere la migrazione digitale

La legge federale sulla radiotelevisione (LRTV) prevede di sostenere per un periodo limitato l'introduzione di nuove tecnologie di diffusione dei programmi mediante aiuti finanziari per i costi di diffusione di programmi radiofonici in tecnica digitale (DAB+).

A chi sono destinati gli aiuti?

Le emittenti radiofoniche svizzere possono beneficiare di aiuti finanziari. Un programma è considerato svizzero se titolare di una concessione o annunciato presso l'UFCOM secondo l'articolo 3 lettera a LRTV (Informazioni sulle emittenti radiotelevisive).

A quali condizioni?

Un emittente radiofonica che trasmette i suoi programmi in DAB+ può ottenere l'indennizzo di una determinata parte dei costi di diffusione, a titolo di promozione delle nuove tecnologie. Il contributo ammonta al massimo all’80 per cento (art. 51 cpv. 3 e art. 84 cpv. 1 ORTV).

Conformemente all'articolo 51 capoverso 2 LRTV, sono coperti soltanto costi di diffusione ragionevoli. Questa misura è volta a impedire l'applicazione di prezzi sproporzionati da parte dei gestori di piattaforme di diffusione. Il rapporto dei costi-benefici deve essere plausibile. L'adeguatezza dei prezzi è valutata soprattutto in funzione della capacità di trasmissione necessaria all'emittente per diffondere i suoi programmi.

Quale importo?

I contributi ammontano all'80 per cento massimo dei costi fatturati dal gestore della piattaforma DAB+ all'emittente.

L'UFCOM può adattare in qualsiasi momento l'importo del sussidio. Probabilmente a partire dal 2020, riesaminerà periodicamente le quote dei costi assunti e li ridurrà progressivamente in funzione dello sviluppo della migrazione digitale.

Per quanto tempo?

Il sostegno di nuove tecnologie di diffusione è visto come un finanziamento iniziale. Si tratta dunque di uno strumento di promozione temporanea:

  • Periodo di promozione individuale (art. 50 cpv. 3 ORTV): i contributi possono essere versati a un'emittente al massimo per dieci anni. Il periodo di dieci anni decorre dall'anno del versamento del primo contributo.
  • Periodo di promozione generale (art. 50 cpv. 2 ORTV): di norma, il contributo per la diffusione DAB+ si estingue quando la diffusione e l'utilizzazione di apparecchi di ricezione idonei presso gli utenti raggiunge un livello tale da permettere alle emittenti il finanziamento commerciale dei programmi. Il DATEC comunicherà prontamente il termine in modo da permettere una pianificazione sicura.

Quando e dove presentare la domanda?

Sono previste procedure di sovvenzionamento diverse per le emittenti di programmi radiofonici concessionari e per quelle di programmi soggetti all'obbligo di annuncio. Ulteriori informazioni si trovano nel documento "Guida per l'inoltro delle domande".

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/media-elettronici/informazioni-per-le-emittenti-radiotelevisive/sostegno-di-nuove-tecnologie-di-diffusione/contributi-ai-costi-di-diffusione-via-dab.html