La concessione supplementare per il DAB+ in Romandia è attribuita a DABCOM SA

Il 13 maggio 2019 la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) ha rilasciato un'altra concessione di radiocomunicazione DAB+ per la diffusione digitale di programmi radiofonici in Romandia. Con DABCOM SA la ComCom ha scelto la candidata che ha ottenuto valutazioni migliori soprattutto riguardo ai criteri pluralità mediatica ed efficienza economica.  

Fatto salvo un eventuale ricorso contro la decisione della ComCom, DABCOM SA potrà alle-stire ed esercitare in Romandia una piattaforma DAB+ con un'offerta variegata di programmi commerciali e alternativi. Fra questi vi saranno anche programmi orientati alla promozione di un marchio e volti a promuovere l'immagine di un'impresa o ad aumentarne il grado di notorietà. Nell'interesse della pluralità, la ComCom ha limitato a sei il numero di radio aziendali.

Nell'attribuire gli altri dodici posti disponibili, la titolare della concessione dovrà garantire un'offerta variegata, che consideri elementi informativi, culturali, formativi e di intrattenimento. Si impegnerà inoltre a diffondere prioritariamente emittenti romande. In aggiunta, dovrà riservare in permanenza un posto ai programmi di breve durata, ad esempio legati a manifestazioni culturali.

DABCOM SA è un'impresa della Svizzera romanda che deve ancora essere fondata. È sostenuta da IP worldcom SA, un'impresa specializzata in soluzioni Internet del Canton Vaud, e da rappresentanti della Digris AG. Quest'ultima è un'impresa zurighese che da maggio 2014 allestisce e gestisce reti di trasmettitori DAB+ locali nei maggiori agglomerati di tutta la Svizzera, di cui cinque in Romandia. Entrambe le imprese posseggono quindi l'esperienza necessaria per la creazione e la gestione di un'ulteriore piattaforma DAB+. DABCOM SA intende allestire la rete di trasmettitori in modo progressivo; entro metà 2024 è prevista la copertura dell'intera Romandia.

Inchiesta sull'interesse e gara
Il bando di gara della ComCom del maggio 2018 è stato aperto a seguito di un'inchiesta, condotta dall'UFCOM nel 2016, sull'interesse verso ulteriori piattaforme DAB+. Lo scopo della gara era quello di rafforzare la pluralità mediatica grazie a nuovi contenuti e formati diversificati e innovativi, senza trascurare l'aspetto dell'efficienza economica. Si sono candidate alla gara Romandie Médias SA, che gestisce già una piattaforma DAB+ prevalentemente per le radio regionali attive in Romandia, e DABCOM SA. Sulla base di determinati criteri e a seguito di un'audizione con ciascuna delle imprese candidate, la ComCom ha deciso di attribuire la concessione a DABCOM SA.  

Informazioni complementari

La concessione di radiocomunicazione DAB+ è disponibile solo in tedesco e francese.

 

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/media-elettronici/tecnologia/diffusione-digitale/la-concessione-supplementare-per-il-dab-in-romandia-e-attribuita.html