UFCOM Infomailing 33

Edizione del 21.03.13

Dominio Internet .swiss: in primavera l'attribuzione

La candidatura presentata dalla Confederazione per ottenere la gestione del nome di dominio di primo livello .swiss sarà esaminata prima dell'estate dall'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l'ente americano incaricato della gestione mondiale degli indirizzi Internet. Se la richiesta sarà accolta, il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) potrà mettere a disposizione della comunità svizzera il nuovo dominio Internet a partire dal 2014. L'UFCOM è incaricato di elaborare le condizioni quadro volte a garantire il migliore utilizzo possibile di questa nuova estensione.

Attività di vigilanza nel settore delle telecomunicazioni (2012)

Per garantire il rispetto del diritto delle telecomunicazioni, lo scorso anno l'UFCOM ha nuovamente condotto campagne e procedure di vigilanza che riguardavano soprattutto la raggiungibilità dei numeri d'emergenza tramite i servizi di telefonia VoIP, i doveri in relazione agli elenchi telefonici e ai contratti di telefonia mobile e il fenomeno dello slamming (attivazione di una preselezione senza l'accordo del cliente). Inoltre sono state avviate procedure nell'ambito degli elementi d'indirizzo – in particolare per i numeri di servizi a valore aggiunto – e la statistica delle telecomunicazioni 2010.

Sorveglianza del mercato 2012: la maggioranza degli impianti di telecomunicazione non sono conformi

La stragrande maggioranza (135 sur 150) degli impianti di telecomunicazione sottoposta al controllo da parte dell'UFCOM nel 2012 si è rivelata non conforme alle esigenze. Un risultato analogo si è riscontrato nel campo della compatibilità elettromagnetica degli apparecchi elettrici (25 apparecchi su 28 non erano conformi). Sono risultati deludenti, sebbene non riflettano fedelmente la situazione del mercato. L'UFCOM concentra infatti il suo compito di sorveglianza nei settori che sono notoriamente più a rischio.

Impianti di telecomunicazione non conformi: inventario on line

D'ora in poi è possibile consultare online un inventario non esaustivo degli impianti di telecomunicazione controllati dall'UFCOM che non rispettano le disposizioni in vigore, soprattutto le esigenze tecniche. Le informazioni sono consultabili sul sito Internet dell'Ufficio.

Reti radio analogiche per i pompieri

Circola voce che prossimamente i pompieri non potranno più utilizzare le frequenze radiotelefoniche analogiche. Questo è falso: anche in futuro i pompieri potranno disporre di frequenze analogiche.

Nuove forme d'apprendimento per gli anziani

Vi è un grande interesse da parte delle persone più anziane per l'offerta di corsi nell'ambito Internet. Con l'aiuto finanziario dell'UFCOM la ProSenectute Grigioni ha realizzato una piattaforma per il cosiddetto blended learning, ovvero la combinazione di tradizionali corsi di presenza e forme moderne di e-learning, collaudata con successo in un progetto pilota. A partire dall'autunno del 2013 i corsi saranno offerti anche nel resto della Svizzera tedesca.

Regolamento delle telecomunicazioni internazionali: nessun consenso

Il nuovo Regolamento delle telecomunicazioni internazionali (RTI) non ha raggiunto l'unanimità in occasione della Conferenza mondiale sulle telecomunicazioni internazionali (CMTI-12) organizzata dall'Unione internazionale delle telecomunicazioni (UIT) dal 3 al 14 dicembre 2012 a Dubai. Infatti, tutti i Paesi occidentali, tra cui figura anche la Svizzera, non hanno firmato gli "Atti finali" adottati al termine della riunione. Essi ritengono che, per garantire la libertà d'espressione, alcune clausole debbano essere esaminate in modo più approfondito. Sta ora al Consiglio federale stabilire come la Svizzera intenda procedere con questo dossier.

https://www.bakom.admin.ch/content/bakom/it/pagina-iniziale/l-ufcom/informazioni-dell-ufcom/ufcom-infomailing/ufcom-infomailing-33.html